Aumentano gli indisciplinati al volante. Questo il dato riassuntivo dell’indagine svolta dall’EURES, istituto di ricerca economica e sociale, a Torino, Milano, Firenze, Roma, Napoli e Bari attraverso un’osservazione diretta che ha coinvolto 14 rilevatori impegnati per oltre 300 ore a monitorare gli italiani alla guida. Nel dettaglio: tre automobilisti su dieci viaggiano senza cintura di sicurezza una quota che al Sud sale al 51,7%. Sono principalmente gli uomini (35%) a non rispettare l’obbligo mentre sono meno indisciplinate le donne (25,3%). Il più alto utilizzo della cintura si registra a Milano (91%), fanalino di coda Bari (42,7%), che precede Napoli (55,8%) e Roma (66%).

Se il mancato uso della cintura di sicurezza ha subito un significativo incremento rispetto al 2003 (+7%), è aumentato l’uso del casco tra chi viaggia su due ruote: uno solo su dieci viaggia ancora senza casco. I trasgressori sono soprattutto i giovani sotto i 25 anni. Anche in questo caso è forte la differenza tra Nord, Sud e Centro Italia: a Napoli il casco è un optional: solo il 59,4% lo indossa mentre al Nord risiede la quota di italiani rispettosi (98%).

Infine l’indagine conferma una l’esistenza di una significativa quota di automobilisti che fa uso del telefonino durante la guida. In questo caso i trasgressori sono concentrati più al Centro (3,9%), rispetto al Nord (2,4%) ed al Sud (2,2%). Torino (4,2%), Firenze (3,9%) e Roma (3,8%) presentano i valori più alti; a Milano (1,3%) i più bassi.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)