Un incontro con il Ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu sui temi della legalità e della sicurezza, per un confronto su "argomenti di grande attualità e di particolare interesse per il sistema delle Autonomie locali, segnalando in particolare la eccezionale sovraesposizione degli amministratori locali del meridione". Questa la richiesta contenuta nella lettera che Leonardo Domenici, Presidente dell’Associazione dei Comuni italiani (ANCI) ha inviato al Ministro dell’Interno.

"I temi della legalità e della sicurezza – scrive Domenici – si legano indissolubilmente allo sviluppo economico e sociale dei nostri territori e, seppur apparentemente concentrato al sud, il fenomeno si va allargando anche ad altre Regioni italiane". L’ANCI ritiene essenziale sciogliere questo nodo problematico in ragione del fatto che, insicurezza, illegalità, disordine urbano e criminalità, diventano elementi determinanti e distorsivi di un trasparente funzionamento delle Istituzioni locali. Il recupero del deficit di legalita’ e sicurezza dunque, come fondamento della democrazia e della convivenza civile dell’intero sistema Paese. La sicurezza degli Amministratori locali come condizione essenziale della crescita e dello sviluppo delle singole comunità.

"Occorre un impegno straordinario di tutti – precisa ancora Domenici – ed occorrono iniziative adeguate per sviluppare al meglio le funzioni di prevenzione dell’illegalità, delle difficoltà sociali, nelle diverse forme di prevenzione primaria, secondaria e sociale, nonché nelle forme di contrasto affidate ai compiti delle polizie nazionali e locali. Esistono in proposito tutta una serie di questioni legate all’integrazione di competenze e risorse strumentali, ai tetti di spesa per la sicurezza urbana e il riconfermato blocco delle assunzioni per il personale degli Enti locali che incidono profondamente sulla qualità del servizio di polizia locale".

"Inoltre – conclude il Presidente dell’ANCI – sottoponiamo alla Sua attenzione anche il tema degli appalti (applicazione legislazione antimafia) delle opere pubbliche, delle forniture e dei servizi, in particolare sulla selezione dei concorrenti (in assenza di una interdizione di legge) al fine di concordare soluzioni condivise in termini di legalità e trasparenza".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)