Difendersi dalla mille insidie che si celano dietro le più amate maschere di carnevale? L’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI) ha definito, attraverso l’elaborazione delle norme tecniche UNI EN 71 e UNI EN 14035, le regole per un "carnevale sicuro". Lo riferisce l’Ente in un comunicato.

Il soffocamento: e’ questo uno dei principali pericoli messo in evidenza dall’UNI."Per le maschere che coprono integralmente il volto – ha spiegato l’Ente – occorre fare attenzione che siano realizzate in materiale impermeabile e che abbiano un’apertura di almeno 1 cm x 13 cm, oppure due fori di superficie equivalente (cioè con un diametro di circa 3 cm) distanti l’uno dall’altro almeno 15 cm". Attenzione bisogna riservarla anche al rischio di danneggiamento degli occhi. In questi caso le maschere non devono avere bordi taglienti, punte acuminate o parti libere.

Nei costumi realizzati secondo la norma UNI EN 71, queste caratteristiche devono permanere anche dopo che questi siano stati sottoposti alle prove di torsione, trazione, resistenza alla caduta, resistenza all’urto e compressione.

Per tutte quelle maschere invece come caschi da moto, elmi dei vigili del fuoco ed elmetti da lavoro, onde evitare che venga fatto un uso improprio da parte dei bambini, deve comparire (anche sull’imballaggio) l’avvertenza: "Attenzione! Questo è un giocattolo. Non fornisce protezione".

Infine, per barbe, parrucche e baffi finti il rischio è quello dell’infiammabilità. Le norme UNI infatti vietano l’uso di materiali fortemente infiammabili. Per garantire il necessario livello di sicurezza per gli oggetti rivestiti di pelo, capelli, nastri o fili che vengono a contatto diretto con la persona, per le maschere, e per mantelli, cappucci e costumi da maschera, vengono eseguite prove di resistenza alla fiamma in funzione della caratteristiche dei diversi prodotti.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)