Ammontano a 701, nel 2005, le segnalazioni di prodotti pericolosi al Sistema di allerta rapida (RAPEX) dell’Unione Europea da parte dei consumatori. L’anno precedente si contavano solo 388 segnalazioni. E’ quanto si apprende da una nota della Commissione Europea. "Il rapporto del RAPEX dimostra che il problema esiste – ha dichiarato il commissario alla salute e alla tutela dei consumatori Markos Kyprianou – ma anche che è possibile prendere delle contromisure".

Le segnalazioni riguardano prodotti non alimentari, medici o farmaceutici considerati rischiosi per la salute e la sicurezza dei consumatori, spesso di importazione, provenienti in particolare dalla Cina. In particolare, oltre il 50% dei prodotti a rischio segnalati al RAPEX riguardano due categorie: gli elettrodomestici (34%) e i giocattoli (25%).

Secondo Kyprianou "la cooperazione internazionale è il modo migliore di affrontare il problema e assicurare la sicurezza dei consumatori in Europa e in tutto il mondo. Bisogna rafforzare la cooperazione con le autorità e le industrie dei paesi terzi. Ho discusso di questi argomenti – ha concluso – con la mia controparte cinese durante la mia recente visita alla Repubblica popolare cinese".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)