Dal 2 al 9 aprile partirà l’VIII Settimana della cultura 2006. A Roma saranno aperte le dimore storiche, mostre, rassegne cinematografiche, pieces teatrali e visite guidate: e’ questo il programma di ”Vivi la cultura. vivi il San Michele”, la rassegna di eventi gratuiti proposta dal dipartimento per i Beni Culturali e Paesaggistici in occasione dell’VIII Settimana della Cultura. Infatti, il Complesso Monumentale di S. Michele a Ripa sara’ il centro di queste iniziative che prenderanno il via il 3 aprile alle ore 18.00, presso il Cortile delle Carrette e la Cripta dove si svolgera’ l’inaugurazione della mostra ”Le Navi di Pisa”.

La rassegna presenta una panoramica delle scoperte effettuate nel corso degli scavi del Cantiere delle Navi Antiche di Pisa: dopo una breve introduzione ai temi legati alla scoperta, allo scavo e quindi al cantiere, il percorso procede alla ricostruzione in scala 1:1 di un approdo fluviale di eta’ augustea, dove e’ ormeggiata la nave ”C”, accuratamente completata nelle parti mancanti, e dove e’ visitabile il paleoambiente, attentamente ricostruito sulla base dei dati archeologici. Esposto, sempre in scala 1:1, anche il modello della barca ”F” (la Piroga). Saranno, inoltre, visitabili i locali della cripta, dove sono custoditi altri reperti archeologici.

"Ho sempre trovato suggestiva l’idea di una "settimana della cultura", perché a suo modo indica un’esigenza che in maniera magari inconsapevole tutti ci portiamo dentro". Questo il pensiero del Ministro per i beni culturali, Rocco Buttiglione che ricorda: "Le centinaia e centinaia di iniziative che soprintendenti, direttori, funzionari, con la generosa disponibilità dei dipendenti riescono a proporci in modo speciale in questi giorni, ci mettono in condizione di incontrare con più facilità il nostro immenso e prestigioso patrimonio culturale.

E’ un invito ad essere consapevoli di ciò che, per fortuna, nel nostro paese può essere incontrato ogni giorno, ma che a causa della vita frenetica o, peggio, dell’ignoranza viene colpevolmente trascurato".

"Richiamare l’attenzione sul museo sotto casa o portare i ragazzi a vedere dal vivo come si effettua uno scavo archeologico – continua il titolare del dicastero – serve a fermare la distrazione con cui viviamo in mezzo a capolavori che pure esprimono le radici e l’identità da cui veniamo. La settimana della cultura è perciò uno strumento intelligente ed immediato, e come tale va incoraggiato e sostenuto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)