Sono stati pubblicati i due dispositivi attraverso i quali la Provincia di Varese intende affidare la realizzazione di interventi e servizi a sostegno dell’inserimento lavorativo delle persone disabili, secondo quanto previsto dal Piano provinciale approvato dalla Regione. Con la legge regionale 13 del 2003 "Promozione all’accesso al lavoro delle persone disabili e svantaggiate" la Regione Lombardia ha infatti istituito il Fondo Regionale per l’occupazione dei Disabili, con il quale finanziare, sulla base di piani presentati dalle Province, iniziative a sostegno dell’inserimento lavorativo delle persone disabili e dei relativi servizi di sostegno e di collocamento mirato. Nel definire il proprio Piano per il biennio 2005-2007, la Provincia di Varese, a cui sono state complessivamente assegnati 2.323.610,27. Euro si è data l’obiettivo di dotare il territorio di un sistema di servizi integrati e qualificati, attraverso la messa a sistema delle diverse esperienze realizzate sul territorio.

Il primo dispositivo punta ad agevolare le iniziative per sostenere l’inserimento lavorativo dei disabili, ad esempio attraverso l’attività di incontro tra domanda e offerta di lavoro, servizi mirati a sviluppare le conoscenze e le abilità professionali, tirocini, servizi per il mantenimento del posto di lavoro. I soggetti destinatari di questo bando sono enti pubblici e privati gestori di servizi, o accreditati per l’orientamento e la formazione professionale, organizzazioni del privato sociale, associazioni dei disabili e dei datori di lavoro, ecc… .

Il secondo dispositivo riguarda invece la concessione di contributi per interventi a sostegno dell’inserimento lavorativo o mantenimento del posto di lavoro, come ad esempio interventi di adeguamento del posto di lavoro, introduzione di tecnologie di telelavoro, abbattimento delle barriere architettoniche e adozione di tecnologie di assistenza.
Destinatari del dispositivo sono imprese private o enti pubblici aventi sede operativa in provincia di Varese.

«Grazie a questo piano provinciale le persone con disabilità potranno contare su maggiori opportunità in termini di servizi specializzati» ha commentato Andrea Pellicini, assessore provinciale al lavoro, formazione professionale e istruzione. «Attraverso il proprio ruolo di soggetto programmatore la Provincia ha infatti identificato come target prioritario quelle persone che presentano una maggiore difficoltà di inserimento lavorativo».

Inoltre vorrei sottolineare come questo Piano costituisca per noi un’ulteriore occasione di raccordo e cooperazione con i diversi soggetti del territorio, al fine di valorizzare l’immenso capitale di esperienze sviluppato negli anni. In particolare per noi risulta molto importante, la sinergia con i Comuni, responsabili dei piani di zona, per quanto riguarda la programmazione delle attività socio-assistenziali». Tutte le informazioni e le istruzioni relative al Piano e ai Bandi sono disponibili nelle pagine sul sito della Provincia di Varese nelle pagine dell’Assessorato al Lavoro, Formazione Professionale e Istruzione, all’indirizzo http://www.provincia.va.it/lavoro.htm.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)