Esponenti del fisco, del mondo delle imprese e dei cittadini si confrontano su equità ed efficienza per la crescita del paese. E’ questo il tema che sarà affrontato domani, 18 novembre nell’Aula Magna dell’Università Bocconi. Dopo gli interventi di apertura di Luigi Martino, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano e del rettore della Bocconi Angelo Provasoli, i lavori del convegno si svilupperanno partendo dai risultati dalla Ricerca del CERTI dell’Università Bocconi svolta da Giuseppe Marino sullo Statuto del Contribuente a cinque anni dalla sua istituzione, analisi capillare di una "Carta dei diritti" ancora non sufficientemente valorizzata. Umberto Loi, presidente del Garante del Contribuente della Lombardia, nuovo istituto previsto dallo Statuto, renderà noti i dati dei primi anni di attività.

Saranno inoltre relatori all’assise Raffaele Ferrara direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, Giuseppe Bernoni dottore commercialista, Danilo Broggi presidente di Confapi, Giuseppe Holzmiller, dottore commercialista. Al termine della mattinata sono previsti gli interventi di Francesco Saverio Borrelli, Nicola Cavalluzzo, Giovanni Napodano.

Una tavola rotonda pomeridiana, presieduta da Gian Battista Stoppani, dottore commercialista, valuterà la possibilità di un "nuovo corso" nel rapporto tra Amministrazione Finanziaria e cittadini con gli interventi di Michele Carpaneda, vice presidente dell’Ordine di Milano, Sergio Dompè presidente di Farmindustria, Angelo Ferraro Comandante Interregionale della Guardia di Finanza, Antonio Longo presidente del Movimento Difesa del Cittadino e Massimo Orsi, direttore dell’Agenzia Entrate della Lombardia. Infine un faccia a faccia tra Bruno Tabacci presidente della commissione parlamentare Attività Produttive e Gianni Marongiu ex sottosegretario alle Finanze, moderato da Luigi Martino chiuderà i lavori del convegno.

 

 

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)