Scende lievemente la fiducia dei consumatori nel mese di dicembre. Secondo la rilevazione dell’Isae, l’indice destagionalizzato si attesta a 108,2 (era 108,7 a novembre) e quello grezzo a 106,4 (da 107), mantenendosi in entrambi i casi comunque in prossimità dei valori massimi gli ultimi anni. L’indice destagionalizzato e corretto anche per i fattori erratici – che risente dei passati andamenti della serie storica – sale invece da 107,6 a 108,3.

La ricerca indica che migliora la fiducia sul quadro economico generale, soprattutto nelle attese sulla situazione economica del paese e sul mercato del lavoro; peggiorano invece le valutazioni relative alla situazione personale degli intervistati, principalmente a causa di una marcata flessione delle valutazioni sulla possibilità futura del risparmio, probabilmente legata ai recenti scandali bancari e finanziari. Si rafforzano infine le indicazioni favorevoli dal lato della dinamica inflazionistica: diminuisce sia il saldo relativo all’andamento dei prezzi negli ultimi 12 mesi, sia quello concernente le previsioni per i prossimi dodici.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)