L’isola di Lampedusa è nel caos più totale e non riesce ad uscire dallo stato d’emergenza. Oggi la manifestazione degli immigrati è sfociata in una guerriglia urbana e sarebbero rimaste ferite diverse decine di persone. Sull’isola c’è uno scenario difficile da gestire, con le forze dell’ordine, gli abitanti e gli immigrati, gli uni contro gli altri.

L’Adoc e il Comitato Spontaneo Lampedusa e Linosa chiedono che si metta fine a questa situazione. "La militarizzazione dell’isola e la completa assenza di organizzazione stanno mettendo in ginocchio sia il turismo che i cittadini lampedusani – dichiarano Carlo Pileri, Presidente di Adoc e Claudio Melchiorre, Presidente del Comitato Spontaneo Lampedusa e Linosa – si sta tendendo a creare una situazione di grave emergenza senza un valido motivo, la normalità deve essere urgentemente ripristinata". I due Presidenti hanno chiesto al Prefetto di Agrigento, al Sindaco di Lampedusa e al Ministro degli Interni di conoscere le direttive impartite alle forze armate presenti sull’isola, mentre il Comitato Spontaneo Lampedusa e Linosa ha indetto una riunione a Lampedusa con l’Avv. Francesco Di Giovanni al fine di tutelare gli interessi della cittadinanza lampedusana, che nell’ultimo anno ha visto i suoi diritti e il suo sistema economico pesantemente intaccati.

"Il potenziale turistico di Lampedusa e Linosa è stato quasi azzerato – concludono i die Presidenti – l’estate appena passata è stata contrassegnata da un calo medio delle presenze del 60%, con punte del 90%. Riteniamo che vi siano gravi responsabilità non solo morali ma anche civili e penali che andranno accertate e adeguatamente sanzionate dalle autorità giudiziarie."


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)