Il prossimo venerdì 20 gennaio 2005 si svolgerà a Montecatini Terme (PT), nell’arco di tutta la giornata, al Palazzo dei congressi, in via Amendola 2, un importante convegno di studi sul tema: Il nuovo diritto fallimentare: operatori a confronto. Il tema è di strettissima attualità, non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutte le imprese e i professionisti, in quanto lunedì 16 gennaio 2005 è stato pubblicato, sulla G.U. della Repubblica, il Decreto Legislativo 9 gennaio 2006 n.5 che dà attuazione alla legge delega n. 80/2005, con la quale finalmente – dopo oltre 60 anni – è giunto a conclusione il lungo e tormentato iter legislativo di riforma della legge fallimentare, che risale addirittura al 1942.

La nuova normativa non entrerà in vigore subito, tranne che per alcune novità, come si dirà in seguito, ma tra sei mesi, quindi il 16.07.2006. Questo periodo di vacatio legis – disposto così ampio – verrà dedicato allo studio e all’approfondimento delle importanti novità introdotte.

In questa prospettiva il Convegno di Montecatini si pone come il primo dei convegni di studio sull’argomento e infatti ha destato grande interesse negli operatori del settore, se è vero che nel termine fissato dagli enti organizzatori sono pervenute alla P.A.M. s. coop., che svolge le funzione di segreteria organizzativa del convegno, oltre 1.250 iscrizioni.

Le novità apportate dalla riforma vanno dall’efficienza, trasparenza, durata ragionevole del processo, sono questi i principi direttivi ai quali è ispirata la riforma che verrà dibattuta nel corso del convegno di Montecatini. Il ruolo della magistratura viene ridimensionato per lasciar spazio al comitato dei creditori e al curatore, ai quali viene affidata la gestione della procedura. Il comitato dei creditori diviene l’organo competente per l’autorizzazione al curatore degli atti di straordinaria amministrazione, mentre piena autonomia ha il curatore per quelli di ordinaria gestione. Anche per i falliti vi sono importanti novità, che sono entrate già in vigore dal 16.01.2006, tra le quali l’abolizione del pubblico registro dei falliti, l’abrogazione dell’obbligo di residenza, oltre al fatto che potranno votare alle prossime elezioni.

A discutere le novità della riforma sono stati chiamati studiosi ed operatori di chiara fama, alcuni dei quali sono membri della Commissione di studio del Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti sulle procedure concorsuali, che ha promosso l’organizzazione del convegno: magistrati dei Tribunali della Toscana, della Corte di Appello di Firenze, della Corte di Cassazione di Roma, professori e docenti universitari, avvocati e dottori commercialisti di varie regioni d’Italia (Toscana, Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Lazio).

Sono previste 4 sessioni di studi, due la mattina e due il pomeriggio, per esaminare le novità in tema di concordato preventivo, di imprese soggette al fallimento, di esdebitazione, di gestione del fallimento, di rendiconto del curatore e di riparti ai creditori e di concordato fallimentare.
Le conclusioni verranno tratte dai consiglieri nazionali, dott. Fabrizio Franchi, per il Consiglio nazionale dottori commercialisti, e rag. Roberto Corti, per Consiglio nazionali dei ragionieri.

Il convegno è patrocinato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, dal Consiglio Nazionale dei Ragionieri e Periti Commerciali, dal Comune di Montecatini Terme e dalla Camera di Commercio di Pistoia ed è promosso dalla Commissione Nazionale di studio sulle procedure concorsuali del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti. Si tratta, infatti, del quarto convegno nazionale sullo stesso tema e con lo stesso titolo, dopo quelli di Venezia, Como e Novara.

Gli enti organizzatori sono la Conferenza degli Ordini dei dottori commercialisti della Toscana, che raccoglie sotto la sua egida i 10 Ordini professionali toscani (AREZZO, FIRENZE, GROSSETO LIVORNO, LUCCA, MASSA CARRARA, PISA, PISTOIA, PRATO, SIENA), l’Unione Regionale dei Collegi dei ragionieri della Toscana, che unisce gli 11 Collegi toscani (gli stessi dei dottori, oltre MONTEPULCIANO), l’Associazione degli industriali di Pistoia e la Camera di Commercio di Pistoia.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)