Sono state presentate a Padova le conclusioni dell’iniziativa "Happy on the road – la strada per amica", un progetto finanziato con il Fondo regionale di intervento per la lotta alla droga 2003-2005, finalizzato alla prevenzione dell’uso di sostanze psicoattive correlate alla guida di moto, motorini e auto, da parte di giovani e giovanissimi. Presso l’Auditorium del Liceo Scientifico Corsaro, alla presenza di docenti, studenti ed operatori delle Ullss e delle amministrazioni pubbliche, l’Assessore regionale alle politiche sociali Antonio De Poli ha ricordato che l’iniziativa rispetterà un approccio di "peer education" -strumento di psicologia di comunità che tende a stabilire un dialogo tra generazioni sottolineando l’affettività che le lega e la fiducia e la persuasività- nel tentativo di dare il via ad un’opportunità interessante e nuova per una prevenzione primaria fatta di informazione e sensibilizzazione culturale sia dei giovani che degli adulti.

"E’ necessario- ha ribadito Poli- far comprendere ai giovani che le sostanze eccitanti, così come l’alcol, sono pericolose e dannose, in quanto costituiscono un preludio ad una dipendenza allo stesso modo di quanto possa fare l’eroina". "E’ importante inoltre – ha concluso Poli- non solo rendere il sistema dei servizi più ricettivi ai nuovi bisogni ma, allo stesso tempo, coinvolgere in maniera forte anche le famiglie, affinché non restino in alcun modo estranee a questi temi". Il progetto "Happy on the road" coinvolgerà 74 classi di sei istituti superiori di Padova e provincia; Saranno circa 1500 gli alunni che parteciperanno ai 12 incontri di formazione previsti, affiancati da decine di presidi ed insegnanti. Infine, sono previsti anche 8 incontri di formazione per i genitori.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)