Porta con te solo il denaro strettamente necessario; non tenere il portafogli nella tasca posteriore dei pantaloni o in borse o borselli che si aprono con facilità; se qualcuno ti chiede l’ora o di cambiare una banconota, osservalo bene, non farti ingannare dal suo aspetto distinto o dalla gentilezza dei modi: potrebbe essere un pretesto per farti estrarre il portafoglio o per indurti a mostrare l’orologio e altri preziosi. Sono questi alcuni dei consigli contenuti nella guida ‘Occhio ai manolesta’ realizzata dalla Questura di Piacenza in collaborazione con il Comune e la Provincia.

L’opuscolo stampato in oltre 15mila copie nasce per informare i cittadini sui cosiddetti reati di ‘criminalità diffusa’. I borseggi, infatti, anche se dal punto di vista dell’incidenza criminale non hanno un’importanza elevata, investono direttamente la sfera individuale e intima della vittima, generando forti sentimenti di insicurezza. ‘Occhio ai manolesta‘, la guida per imparare a difendersi dai borseggiatori, contiene preziosi consigli corredati da vignette e suddivisi per luogo d’azione. Si comincia con i mezzi pubblici, per passare ai locali gremiti, alle file in banca o alla posta, ai mercati fino agli sportelli bancomat.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)