Porta con te solo il denaro strettamente necessario; non tenere il portafogli nella tasca posteriore dei pantaloni o in borse o borselli che si aprono con facilità; se qualcuno ti chiede l’ora o di cambiare una banconota, osservalo bene, non farti ingannare dal suo aspetto distinto o dalla gentilezza dei modi: potrebbe essere un pretesto per farti estrarre il portafoglio o per indurti a mostrare l’orologio e altri preziosi. Sono questi alcuni dei consigli contenuti nella guida ‘Occhio ai manolesta’ realizzata dalla Questura di Piacenza in collaborazione con il Comune e la Provincia.

L’opuscolo stampato in oltre 15mila copie nasce per informare i cittadini sui cosiddetti reati di ‘criminalità diffusa’. I borseggi, infatti, anche se dal punto di vista dell’incidenza criminale non hanno un’importanza elevata, investono direttamente la sfera individuale e intima della vittima, generando forti sentimenti di insicurezza. ‘Occhio ai manolesta‘, la guida per imparare a difendersi dai borseggiatori, contiene preziosi consigli corredati da vignette e suddivisi per luogo d’azione. Si comincia con i mezzi pubblici, per passare ai locali gremiti, alle file in banca o alla posta, ai mercati fino agli sportelli bancomat.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)