Romani popolo di bibliofili. In cerca di libri fino all’ultimo minuto, in giro per gli stand carichi di buste e regali, fermi a leggere l’inedito e la curiosita’ allo scadere dell’ultimo giorno di ‘Piu’ libri piu’ liberi’ dove un esercito di curiosi e appassionati ha fatto registrare numeri finali che fanno pensare sulla fame di cultura della gente: oltre 41mila i visitatori della Fiera della Piccola e media editoria che si è svolta nei giorni scorsi a Roma. Il dato supera di gran lunga i 38mila visitatori (in 5 giorni) della scorsa edizione, realizzata come sempre dall’Associazione Italiana Editori (Aie) e dal Comune di Roma con il sostegno di Provincia e Regione, cui si aggiunge l’Istituzione Biblioteche di Roma, partner operativo dell’Aie nell’organizzazione.

Protagonista assoluto della manifestazione il libro, in tutte le versioni possibili, dall’edizione particolare e speciale alla curiosita’, dal libretto per i pensierini natalizi, al saggio poderoso per lo studioso, e persino venduti in pacchetto con tre libri a sorpresa. E i bibliofili si sono scatenati: dati record per l’attivita’ della Bibliolibreria, l’iniziativa curata dall’Istituzione Biblioteche del Comune di Roma, quest’anno suddivisa in due sezioni (adulti e ragazzi), e che ha registrato un 60% in piu’ nei prestiti e un 30% circa in piu’ nelle vendite, stessa percentuale di incremento per i libri venduti in fiera (in base alle impressioni degli editori).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)