Il Ministero di Giustizia e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali hanno ieri siglato un protocollo di intesa che fissa linee generali e sinergie a sostegno delle attività trattamentali in materia di Audiovisivo e Teatro. In particolare, obiettivo della convenzione è sviluppare azioni per il recupero sociale ed il reinserimento dei detenuti nel mondo del lavoro attraverso le attività culturali e la formazione ai "mestieri" dello Spettacolo.

L’iniziativa é stata inserita nel programma dell’Ottava settimana della Cultura: a celebrare la firma del protocollo è infatti andato in scensa, ieri sera alle ore 21 al Teatro Valle, lo spettacolo I Pescecani, ovvero quello che resta di Bertolt Brecht, proposto dai detenuti-attori della Compagnia della Fortezza del carcere di Volterra.

L’accordo interministeriale giunge al termine di un percorso di verifica e confronto con le maggiori istituzioni di settore, il cui contributo è necessario per promuovere le iniziative di qualità che prendono forma all’interno del sistema penitenziario e per sostenere una coerente politica di reinserimento sociale che, valorizzando le esperienze maturate e le risorse investite nell’attività trattamentale, sia capace di formare professionalmente e dare prospettiva fuori dal carcere.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)