Dodici mesi attraverso le vignette divertenti e satiriche di quattro grandi autori italiani (Altan, ElleKappa, Staino e Vauro) per infrangere i luoghi comuni sull’anzianità. E’ il primo calendario della solidarietà dal titolo "..Diversamente giovani" dell’Associazione Auser RisorsAnziani, presentato oggi a Roma. L’iniziativa ha l’obiettivo "di denunciare, facendo sorridere, il modo in cui la società considera gli anziani – dichiara il Presidente Nazionale dell’associazione, Maria Guidotti – nella speranza di far riflettere l’opinione pubblica sul ruolo dell’anziano, non solo un problema per la società, bensì una risorsa alla quale attingere".

"Abbiamo scelto la satira per il nostro Calendario, perché è il miglior strumento per riflettere anche su questioni come l’invecchiamento della popolazione e le ricadute economiche e sociali di questo fenomeno – sottolinea Guidotti – Si può ridere dei vecchi e della vecchiaia, con intelligenza e si può prendere coscienza che questa tappa della vita riguarda da vicino ciascuno di noi".

Il fattore "anziano" rappresenta ormai un elemento da non trascurare se si considera che attualmente in Italia ci sono più di 10 milioni di ultrasessantacinquenni, quasi un abitante su cinque. A tale proposito "E’ curioso osservare – continua il Presidente dell’Auser – come l’anziano dal momento in cui esce dal mondo del lavoro, perda tutte le sue competenze ed il suo valore economico, diventando tout court un costo per la società. Gli anziani, al contrario, hanno tanta voglia di investire sul loro futuro, mentre la società non sembra investire su di loro". Un esempio può essere rappresentato dalla relazione tra terza età e accessibilità secondo la società attuale: "il concetto di accessibilità – spiega il presidente Auser – è sempre collegato alla disabilità ed a un contesto di strutture fisiche. Ma non si pensa mai cosa significhi fornire un servizio accessibile ad un anziano: esiste anche un problema di accesso alle informazioni. Basti pensare quanto possa essere difficile per un ultrasessantacinquenne utilizzare internet!".

Con questa divertente iniziativa l’associazione spera di contribuire a cambiare l’idea culturale dell’anzianità, diffondendo una cultura che veda nell’anziano una risorsa, poiché – conclude Guidotti "creare una società che valorizzi gli anziani è innanzitutto un investimento per i giovani".

Il Calendario della Solidarietà 2006, che verrà distribuito dai numerosi volontari delle sedi Auser presenti in tutta Italia con un contributo minimo di 5 euro, è destinato a finanziare l’attività del Numero Verde nazionale del Filo d’Argento Auser 800-995988, il telefono amico degli anziani che contrasta quotidianamente solitudine ed emarginazione, offrendo un aiuto concreto per risolvere i problemi e superare tanti piccoli ostacoli della vita di ogni giorno. Il Numero Verde, attivato nel settembre 2002, è gratuito senza scatto alla risposta, attivo tutti i giorni dell’anno, dalle 9 alle 20.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)