Un coinvolgimento delle aziende agroalimentari per una donazione di prodotti alimentari a favore dei bisognosi italiani in occasione della Santa Pasqua 2006. E’ il progetto "Insieme c’è più gusto", iniziativa della Fondazione Banco Alimentare Onlus presentata oggi a Roma alla presenza del ministro delle politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno.

Scopo del progetto è quello di poter offrire maggiore quantità, qualità di alimenti e con un flusso costante agli Enti convenzionati con la Fondazione. In particolare, la Fondazione propone alle aziende della filiera agroalimentare la presenti in Italia di donare prodotti alimentari alla rete BA per il periodo imminente alla Santa Pasqua. Le aziende agroalimentari hanno così l’opportunità di contribuire alla lotta contro la fame nel proprio territorio, svolgendo un’attività inerente alla Responsabilità Sociale d’Impresa. "Utilizzare le eccedenze per dare una risposta alle emergenze solidaristiche – ha dichiarato Alemanno – è un progetto importante non solo dal punto di vista sociale, ma anche per l’immagine dell’agricoltura del nostro Paese".

Le aziende agroalimentari sono quelle che già collaborano con la FBA Onlus proprio per la consegna delle eccedenze di produzione. Nella prima edizione, di carattere sperimentale, sono state contattate le aziende già donatrici, per un totale di oltre 400 aziende. Nell’edizione 2006 si prevede di poterne contattare 1000 grazie anche all’impegno dei molti volontari di tutte le Associazioni della rete Banco Alimentare italiana.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il progetto della Compagnia delle Opere Agroalimentare che prevede l’istituzione di una Scuola di specializzazione post-laurea per direttori di aziende agricole. Si tratta della prima esperienza a livello europeo nell’alta formazione di operatori esperti nella gestione imprenditoriale di aziende agricole innovative. "Se non si formano imprenditori ed operatori agricoli – ha sottolineato il ministro – non solo da punto di vista tecnico ma anche sul piano delle motivazioni e della cultura, è più semplice sconfiggere effetti perversi della globalizzazione".

All’ordine del giorno dell’incontro anche la presentazione del III Forum della CdO Agroalimentare, con il patrocinio del Mipaf, dal tema "Agroalimentare: crisi o sviluppo?", che si terrà il 20 e 21 gennaio a Gabicce Mare e al quale parteciperanno, tra gli altri, oltre al Ministro Alemanno, Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura, e Raffaello Vignali, presidente della Compagnia delle Opere.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)