"L’Italia è ai primi posti in Europa nelle spese per le misure agroambientali. Il ministro Alemanno si è impegnato a lanciare, con una cooperazione tra ministeri dell’agricoltura e dell’ambiente, un grande piano accompagnato da misure finanziate per realizzare produzioni agricole con finalità energetiche". E’ quanto ha affermato il Consigliere del Ministro delle politiche agricole (Mipaf), Rosario Lopa nel corso della prima giornata del meeting nazionale della Coldiretti che si terrà dal 15 al 17 novembre, al Grand Hotel Vesuvio di Napoli, dal titolo:Meno costi per l’impresa, più risorse e investimenti per il made in Italy.

Lopa ha sottolineato come il moltiplicarsi di eventi legati alle condizioni atmosferiche renda necessaria l’adozione di "nuove strategie di pianificazione territoriale ma anche un nuovo approccio alle tematiche ambientali. Dobbiamo attuare progetti fattivi di sviluppo sostenibile e puntare su nuove forme d’energie rinnovabile. Non basta un’azione unilaterale sull’Unione europea, che del resto rischierebbe di essere controproducente, occorre agire a livello globale".

Sul tema della convivenza tra agricoltura e tutela dell’ambiente, il Consigliere del Mipaf ha ricordato come "da sempre il nostro paese sostiene questi temi in sede nazionale, in sede europea e nel Wto, proponendo misure agroambientali coerenti con l’obiettivo d’incentivare l’adozione di pratiche agricole più rispettose dell’ambiente e la conservazione di elementi naturali e di pregio ambientale".

"Partendo da un corretto rapporto uomo natura – ha conclusoLopa – la sfida è quella di sviluppare una nuova visione dell’ambiente, centrata su un’amministrazione integrata del territorio, dove le esigenze economiche, di sviluppo e progresso sono in sintonia con la salvaguardia degli habitat e la gestione sostenibile delle risorse. Infine, dobbiamo legare sempre di più la corresponsione degli aiuti agricoli della Pac, alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente, per costruire un’etica ambientale diffusa nel mondo agricolo e mirata ad affermare un solido e positivo equilibrio tra uomo e ambiente. Perché l’agricoltura che da sempre accomuna i popoli, sappia essere scuola di vita per una nuova gestione delle risorse del nostro territorio, analizzando preventivamente l’impatto di politiche produttive ambientali e agricole sul paesaggio rurale della Campania, valutando la loro efficacia nel garantire e promuovere uno sviluppo economico sostenibile".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)