Combattere spopolamento e isolamento, promuovere la valorizzazione delle risorse naturali e dei prodotti tipici, dare nuove opportunità di lavoro ai giovani, migliorare la qualità dei servizi delle zone appenniniche. Questi gli obiettivi dei 17 Accordi quadro triennali per lo sviluppo di queste aree approvati, ieri, dalla Giunta regionale dell´Emilia-Romagna. Circa 22 milioni di euro sono stati stanziati.

In particolare, gli Accordi sono stati sottoscritti da 186 soggetti: Regione Emilia-Romagna, 18 Comunità montane, 104 Comuni, 8 Province, 17 soggetti pubblici e 38 privati. "Siamo di fronte a uno sforzo fondamentale di tutto il sistema regionale, pubblico e privato, per dare un nuovo ruolo alla montagna – ha commentato in una nota il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani – uno sforzo destinato a continuare. Infatti anche nel 2006 ci sarà un incremento delle risorse regionali destinate ai territori montani, pur in una situazione di restrizione delle risorse a livello nazionale". Errani ha inoltre annunciato la presentazione in commissione di un emendamento della Giunta regionale per aumentare di 2 milioni di euro le risorse per investimenti destinate al fondo regionale della montagna.

Su un totale di 21milioni 670 mila euro – si legge nella nota – le risorse messe a disposizione dalla Regione ammontano a 7,7 milioni di euro. Sfiorano invece i 5 milioni di euro le risorse stanziate dai Comui montani (23% del totale), mentre 3 milioni sono arrivati dalle Comunità montane (14%), 2 milioni 800 mila euro dalle Province (13% del monte finanziario complessivo). Rilevante anche il contributo dei privati che con 2 milioni 400 mila euro partecipano per una cifra corrispondente all’11% del totale.

Per quanto riguarda i settori interessati si va dagli interventi per la sicurezza del territorio, ai servizi alla persona e alle imprese per garantire qualità a chi già vive e lavora in montagna e per attrarre nuovi residenti e insediamenti produttivi. Dalla valorizzazione dell’ambiente e dei prodotti tipici dell’agricoltura; alla promozione dell’associazionismo tra singoli enti per migliorare e rendere più economici i servizi erogati; al marketing territoriale, perché la montagna possa diventare sempre più anche una risorsa turistica.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)