Sono stati presentati questa mattina a Roma i risultati dell’indagine di Tecnoborsa dal titolo "Le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle grandi città" effettuata su un campione di 2000 famiglie residenti in comuni con più di 500 mila abitanti nelle città di Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Genova con lo scopo di indagare sui principali motivi di vendita o di acquisto, sugli aspetti che hanno pesato maggiormente nella scelta della prima casa, sulle caratteristiche richieste, sulle esigenze che spingono a cambiare l’abitazione principale, sul grado di soddisfazione per gli immobili acquistati, sul ricorso al mutuo e sulla struttura delle famiglie stesse.

Dall’indagine è emerso che, nel biennio 2003 – 2004, il 18,5% degli intervistati ha effettuato almeno una transazione immobiliare, ha, cioè, venduto (21,4%), acquistato (37,8%), preso in locazione (38,6%) o dato in locazione (21,4%). I principali attori sono stati le giovani coppie con o senza figli. Tra quelli che hanno acquistato casa, più del 60% ha dichiarato di aver fatto ricorso ad un finanziamento o un mutuo. In particolare è in aumento il ricorso al mutuo passato dal 58,5 al 61,4%.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)