Gent.le Direttore,
la mia recente e "tremenda" esperienza è iniziata il 16 agosto del 2005, quando tornato dalle vacanze, mi accorgo che la mia connessione ADSL (Alice) con Telecom Italia non funziona più come prima. Premetto, che con internet faccio molte cose dalla tesi, alla programmazione web (creazione siti etc.) e quindi ho optato per una connessione 24 h su 24.

Prima cosa da fare è comunicare al 187 il mio problema, detto fatto, mi dicono che entro 48 ore lavorative il tecnico sarebbe stato a casa mia, ed effettivamente nei primi due giorni sembra tutto funzionare. Le verifiche tecniche segnalano un guasto e mi viene detto che entro dieci giorni una ditta privata avrebbe riparatomi il problema.

Dopo una settimana di totale silenzio aziendale decido di richiedere un rimborso per i dieci giorni senza internet e miracolo…il giorno dopo compare la ditta e fa la riparazione segnalata (è il 26 agosto). Appena ristabilita la connesione con i tecnici presenti la linea ricade subito, richiamo il 187 e lo stesso giorno effettuo la segnalazione, non essendo così ingenuo, non mi aspetto che quella segnalazione vada a buon fine, a pensare male si fa peccato….

Comunque dal 29 agosto 2005 il 187 viene ricontattato da me ogni due giorni, lasciando perdere le segnalazioni chiuse senza spiegazioni e le richieste di rimborso mai inoltrate, ad oggi giovedi 8 settembre dei tecnici telecom nemmeno l’ombra. La cosa inquietante è che se uno contatta la direzione generale per spiegazioni, saltando il muro di gomma del 187, li c’è un ristretto e preparatissimo gruppo di telefonisti che riesce a fornire numeri che squillano all’infinito e numeri verdi a cui non si può accedere per differenze contrattuali.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)