Il Movimento Difesa del Cittadino ha apprezzato senza riserve i contenuti della Relazione annuale dell’Autorità delle Comunicazioni, la prima del nuovo collegio presieduto da Calabrò. Di grande importanza è anzitutto la dichiarata volontà di stabilire un autentico clima di collaborazione con le associazioni che rappresentano i consumatori. Rilevanti anche i giudizi di Calabrò sull’aggressività delle strategie commerciali dei gestori telefonici, la cui pubblicità è sempre più frequentemente oggetto di segnalazioni all’Antitrust per ingannevolezza.

"Apprezziamo in particolare – ha dichiarato Antonio Longo, Presidente del Movimento Difesa del Cittadino – le affermazioni critiche di Calabrò sulla moltiplicazione delle attivazioni di servizi non richiesti. Su questo particolare tema è in atto un aspro confronto tra le associazioni e Telecom, il cui amministratore delegato Ruggero si era formalmente impegnato a sospendere queste attivazioni. A tale impegno non sono seguiti i fatti concreti e le associazioni nei prossimi giorni annunceranno unitariamente le iniziative da intraprendere per far cessare queste attivazioni che causano migliaia di reclami e un infinito contenzioso, con esborsi notevoli per recuperare i quali gli utenti devono intraprendere faticose procedure con gli uffici dell’azienda".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)