Le Ferrovie dello Stato si preparano ad una svolta storica nelle Ferrovie dello Stato: il nuovo orario invernale entrerà in vigore il prossimo settembre e non più a dicembre.
E’ uno dei risultati raggiunti dall’accordo tra gli assessori regionali ai Trasporti e i vertici delle Fs rappresentati da Elio Catania, presidente e amministratore delegato Fs, Mauro Moretti, ad di Rete ferroviaria italiana, e Roberto Testore, amministratore delegato di Trenitalia.

Il nuovo orario ferroviario sarà il risultato di un adeguamento progressivo ed entrerà in vigore in tre scaglioni, a partire dal prossimo 26 marzo. Un successivo aggiustamento è in programma per il 18 giugno 2006 per terminare, il 17 settembre, con il nuovo orario invernale delle Ferrovie.

Al termine della riunione, le Regioni hanno formulato alcune richieste alle Ferrovie dello Stato, più precisamente:

  • impegno ad intervenire sulle carenze ancora presenti, e cioé su manutenzione dei treni, pulizia e informazione all’utenza suio treni e nelle stazioni con la stessa determinazione e rapidità con la quale si è intervenuto per avviare l’iter di risoluzione dei problemi della circolazione e della puntualità;
  • recepimento del documento "linee guida per la definizione dei contratti di servizio tra le Regioni e le imprese ferroviarie", elaborato dal gruppo tecnico della Commissione che contine gli elementi minimali essenziali per regolare il rapporto con i gestori del servizio di trasporto ferroviario di competenza regionale,
  • recepimento delle Linee Guida per i rapporti con Rfi, anch’esse elaborate dal gruppo tecnico, contenente gli obblighi del gestore delle Infrastrutture (ossia binari e stazioni).

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)