Continua anche oggi la protesta degli autotrasportatori e con essa i disagi per i consumatori. Secondo la Coldiretti, infatti, anche oggi scaffali vuoti nei negozi e grandi supermercati: niente frutta o insalata, in partenza per la piccola e grande distribuzione, dai principali mercati generali nazionali. I prodotti – aggiungono gli agricoltori – invecchiano e rischiano di marcire nei magazzini o nelle aziende agricole con danni incalcolabili.

Coldiretti attende fiduciosa l’incontro con il Governo: "Un risultato che si attende con ansia per arrivare alla normale ripresa delle forniture alimentari e ripristinare il livello di scorte in vista del Natale. Le preoccupazioni maggiori riguardano per il momento i prodotti deperibili, ma potrebbero presto estendersi a tutti gli alimenti e se il fermo si protrarrà a lungo a rischio c’è anche la distribuzione delle specialità tradizionali del Natale. E negli allevamenti il blocco dei trasporti potrebbe presto farsi sentire nella disponibilità dei mangimi necessari all’alimentazione degli animali".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)