Novembre connotato da una serie di scioperi che coinvolgeranno praticamente tutti i settori, dagli aerei alle navi, dagli autobus ai treni. Secondo la tabella sugli scioperi disponibile sul sito del ministero delle Infrastrutture, le difficoltà cominceranno già venerdì prossimo, 17 novembre, con lo sciopero generale dei trasporti proclamato dai sindacati di base: il personale del settore aereo si asterrà dal lavoro per 8 ore, dalle 10 alle 18; quello del settore ferroviario per tre ore dalle 11 alle 14; quello del trasporto pubblico locale per quattro ore con varie modalità nelle diverse città; quello del settore marittimo per 24 ore dalle 16 del 17 alla stessa ora del 18.

Una settimana dopo, cioé venerdì 24 novembre, incrocerà le braccia il personale aeroportuale del gruppo Sea di Linate e Malpensa dalle 10 alle 13. Il 29, infine, sarà la volta del personale aeroportuale della società Aeroporti di Roma che si asterrà dal lavoro per 8 ore dalle 10 alle 18 e, ancora, dei dipendenti Sea di Linate e Malpensa (dalle 12,30 alle 16,30).
Il 1 dicembre, poi, disagi assicurati nelle città, con lo sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale. Lo stesso giorno è in programma uno stop di 4 ore del personale Enav dell’Acc di Milano e l’11 dicembre del personale Enav dell’Acc di Padova. Il 2 dicembre, infine, personale delle Ferrovie dello Stato incrocerà le braccia per 24 ore dalle 21 del 2 alla stessa ora del giorno successivo.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)