Sarà presto rivisto l’orario dei treni da poco entrato in vigore e che ha procurato vari disagi agli utenti delle ferrovie a livello locale. E’ uno dei risultati dell’incontro fra i vertici del gruppo delle Ferrovie dello Stato e gli assessori regionali ai trasporti, svoltosi oggi a Roma con il coordinamento dell’assessore campano Ennio Cascetta.

Al termine dell’incontro, lo stesso Cascetta insieme all’amministratore delegato di Fs Elio Catania, ha annunciato che presto saranno attivati tavoli regionali che consentiranno alle Regioni di sapere cosa si possono attendere per il miglioramento della qualità del servizio e due tavoli nazionali: uno per una strategia nazionale di informazione a clienti e Regioni, e un secondo per un indirizzo unico nel definire i contratti di servizio regionali per il trasporto ferroviario locale. L’intento è quello di aprire – come l’ha definita Cascetta – una "operazione di verità" su ciò che potrà essere messo in campo in termini di numero di treni, orari e puntualità, e di portare i centri decisionali di FS più vicini alle Regioni.

"Da parte di Fs – ha detto Catania – vi è piena consapevolezza del disagio forte che si sta vivendo, e della centralità del servizio regionale e metropolitano nelle nostre scelte operative. Vi è dunque una mobilitazione delle Ferrovie dello Stato su quelli che definiamo i ‘fondamentali’ del servizio, cioé pulizia, puntualità e informazione. Intento del gruppo è dunque quello di rafforzare il sistema regionale con una maggiore integrazione proprio con le Regioni e di rafforzare anche il processo di produzione ai fini di migliorare appunto il servizio complessivo.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)