Il Coordinamento dei pendolari liguri e la Consulta ligure Consumatori e Utenti ha indetto per domani, 20 dicembre, l’Immobility Day, la giornata di protesta per chiedere la sospensione del nuovo orario ferroviario. Perché tutti i pendolari liguri possano manifestare civilmente il loro dissenso, gli organizzatori dettano alcune regole comuni:

  • esibire il biglietto con un ritardo pari a quello del treno in viaggio;
  • richiedere al capotreno il rispetto integrale delle norme di sicurezza durante il viaggio, pretendendo se necessario che il treno prima di partire venga messo in condizioni di sicurezza per i viaggiatori. In caso il capotreno si rifiutasse di garantire la sicurezza sarà presentata denuncia alla Polfer che è tenuta a verificare e far rispettare tutte le norme di sicurezza a bordo del treno;
  • inviare e-mail ai vertici di Trenitalia, Regione e organi di informazione per protestare contro i disservizi subiti, disapprovando il nuovo orario in vigore (e.catania@trenitalia.it; r.testore@trenitalia.it; m.ghenzer@trenitalia.it; d.braccialarghe@trenitalia.it; rapporticlienti.pax@trenitalia.it; ass.trasporti@regione.liguria.it; presidenza@regione.liguria.it; c.pino@trenitalia.it; segreteria.ad@ferroviedellostato.it; direzione.liguria@trenitalia.it; claudio.burlando@regione.liguria.it; luigi.merlo@regione.liguria.it)

Per ulteriori informazioni consultare i siti:
www.consumatoriliguria.it; http:\\pendolaritigullio.interfree.it;

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)