Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), nella seduta di ieri presieduta, Silvio Berlusconi, ha approvato otto grandi opere della regione Lombardia. Si tratta del raddoppio della ferrovia Milano-Mortara, della linea Alta Velocità/Alta Capacità Milano-Genova con il terzo valico dei Giovi, della ristrutturazione della ferrovia Saronnno-Seregno, delle varianti di Cisano Bergamasco e Calusco d’Adda-Terno d’Isola fra Lecco e Bergamo, l’integrazione del piano finanziario della Pedemontana, del raccordo autostradale TI-BRE, della variante di Morbegno sulla SS 38 in Valtellina, e delle opere complementari esterne alla stazione Centrale di Milano.

"E’ un grande successo della Regione Lombardia ha commentato il presidente, Roberto Formigoni – un altro importante passo avanti nella realizzazione delle infrastrutture strategiche che la Regione ha fortemente voluto per lo sviluppo proprio e dell’intero Paese. La Regione, comunque – ha aggiunto Formigoni – proseguirà il suo pressing: sul CIPE, perché anche le ultime decisioni ne garantiscano l’effettiva realizzazione, e su alcune Istituzioni, tra cui la Provincia di Milano, dalle quali attendiamo ancora l’adesione alla formalizzazione dell’Accordo di Programma su Pedemontana, BreBeMi e Tangenziale Est Esterna di Milano, così da avere una sede di decisione politica e di convergenza del consenso e che sciolga i nodi operativi e ci consenta di procedere speditamente verso l’apertura dei cantieri".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)