"Apprendiamo con soddisfazione la notizia secondo la quale l’assessore regionale ai trasporti Riccardo Conti ha finalmente fatto la voce grossa con Trenitalia, ottenendo l’impegno, da parte di quest’ultima, di provvedere all’assunzione di 300 macchinisti, 300 addetti di bordo ed altre figure preposte alla manutenzione dei treni, nonché la consegna di nuovo materiale rotabile destinato ai trasporti regionali." Dopo l’ondata di critiche dei mesi passati e le numerose testimonianze dei disagi a cui sono sottoposti quotidianamente i cittadini, è questo il positivo commento del Movimento per la Difesa dei Diritti dei Pendolari promosso da Lega Consumatori Acli Toscana.

"Ciò nonostante – commenta Pino Staffa, Presidente Regionale di Lega Consumatori Acli Toscana – ancora una volta dobbiamo prendere atto dell’assoluta mancanza di considerazione nei confronti delle associazioni di tutela dei consumatori ed in particolare del nostro Movimento. Più volte abbiamo offerto la nostra disponibilità a collaborare con Trenitalia, e con chi ricopre responsabilità politiche regionali, allo scopo di migliorare il servizio offerto. Purtroppo, nessun segnale è mai pervenuto in questo senso né dall’Azienda, né tantomeno dalla Regione. Eppure di cose da dire e da chiedere ne avremmo molte…"

Spiega Lega Consumatori: "L’assessore Conti e Trenitalia parlano di assunzioni di nuovo personale. E’ però necessario poter contare su risorse economiche per poter procedere in questo senso, e non avere solo la buona volontà di farlo. Occorre quindi sapere se i soldi ci sono e quando verranno apportate queste migliorie. Non solo. Dalla nascita del Movimento ad oggi, abbiamo più volte contestato i dati forniti da Trenitalia circa i ritardi e i disservizi delle varie tratte ferroviarie. Da sempre i nostri monitoraggi periodici hanno mostrato incongruenze macroscopiche con i dati sul rimborso degli abbonamenti fornite dall’Azienda e sottoscritti dall’assessore Conti. Pertanto è assolutamente necessario che siano fornite alle associazioni di tutela dei consumatori e ai cittadini della Toscana maggiori garanzie di trasparenza su questo punto tanto delicato."

Lega Consumatori Acli Toscana ricorda le tappe della propria battaglia in difesa dei diritti dei pendolari:
11 dicembre 2004 – Nasce il Movimento per la Difesa dei Diritti dei Pendolari con i seguenti obiettivi: monitorare la qualità dei servizi erogati ai cittadini, ottenere rimborsi per tutti i pendolari in caso di ritardo o disservizi, garantire l’applicazione della "Carta dei diritti dei consumatori nei servizi di pubblica utilità".
4 febbraio 2005 – Viene attivato l’indirizzo di posta elettronico sospendolari@legaconsumatoritoscana.it per consentire ai viaggiatori di segnalare eventuali ritardi e disservizi.
14 maggio 2005 – Il Movimento per la Difesa dei Diritti dei Pendolari lancia l’iniziativa ‘Pendolare Amico’ – caricatura dell’assistente di linea introdotta da Trenitalia – per raccogliere le lamentele e le proteste di chi viaggia quotidianamente in treno.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)