L’Adoc ha chiesto di accelerare i tempi per una riunione del tavolo congiunto fra Consumatori e sigle dei tassisti e ha annunciato che presenterà ricorso contro la sua esclusione dalla commissione consultiva per le tariffe taxi. L’Adoc, assieme ad altre cinque Associazioni dei consumatori (Adusbef, Adiconsum, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Associazione dei pedoni) e a sette sigle rappresentative dei tassisti (Ati, Federtaxi Cisal, Fit Cisl, Lega Coop, Mit, Ugl e Unica Cgil) "ha chiesto al Comune di Roma – informa una nota dell’associazione – di accelerare i tempi per una riunione del tavolo congiunto, al fine di arrivare ad una soluzione condivisa rigettando soluzioni precostituite prese fuori dal tavolo ufficiali. Dalla richiesta, inoltrata lo scorso aprile, non si è avuta più notizia, mentre non si è ancora giunti a una soluzione in merito alla viabilità dei mezzi pubblici e ai controlli nei pressi degli aeroporti e delle stazioni ferroviarie per evitare abusi". Fra le richieste ribadite da consumatori e tassisti: trasparenza della tariffa; incentivi per carburanti e assicurazione, agevolazioni per rinnovo parco macchine al fine di abbattere i costi della tariffa; estensione della rete di corsie preferenziali; introduzione del numero unico di chiamata; riordino dei parcheggi taxi in prossimità delle tre principali stazioni (Termini, Tiburtina e Ostiense) e degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)