Il Presidente del Comitato contro l’inquinamento acustico aeroportuale, Gennaro Capodanno, in una lettera indirizzata alla BAA plc, società inglese che detiene il pacchetto di maggioranza della Gesac nella gestione dello scalo aeroportuale di Capodochino, lamenta i pericoli cui sono costantemente sottoposti alcuni quartieri di Napoli a seguito delle nuove procedure di decollo ed atterraggio adottate all’aeroporto.

Nella lettera il Presidente del Comitato sostiene che "le nuove procedure di decollo ed atterraggio mirano unicamente ad incrementare il numero di eventi forzando la reale capacità aeroportuale e tirando il collo ai napoletani". Rendere massimo il numero dei decolli verso le colline di Napoli – conclude Capodanno – le quali costituiscono ostacoli naturali ad alta concentrazione urbana, significa anche alimentare la probabilità di incidente aereo in tale critica fase del volo.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)