Il Senatore Roberto della Seta, ex presidente di Legambiente, ha presentato un’interrogazione parlamentare riguardo le monodosi nel settore alimentare. Oggi in molte strutture ricettive si impacchettano gli alimenti per le colazioni nonostante diverse etichette ecologiche prevedono l’eliminazione o la sostituzione con prodotti sfusi. I monodose molto spesso non vengono utilizzati dalle strutture ricettive perché in confezioni ritenute non idonee dagli ispettori sanitari che interpretano in modo molto soggettivo le indicazioni del protocollo HACCP di origine statunitense. La normativa – come sottolineato nell’interrogazione presentata al senato e sostenuto ufficialmente anche dalle Regioni Emilia Romagna, Marche e Toscana, interpellate in merito da Legambiente Turismo – prevede solo che il gestore della struttura ricettiva indichi quali sono a suo parere i punti a maggiore rischio di contaminazione dei cibi nella catena di servizio e attui tutte le azioni possibili per ridurre tale rischio. La responsabilità è quindi tutta del gestore che potrebbe decidere in autonomia se utilizzare o meno i prodotti sfusi.

L’eliminazione o la sostituzione con prodotti sfusi non solo non diminuirebbe la qualità del servizio, ma anzi permetterebbe al cliente di avvicinarsi maggiormente alle realtà gastronomiche delle diverse località gustando prodotti genuini e tipici.

LINK: L’interrogazione

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)