Con una sentenza (n. 74/09) emessa lo scorso 1° ottobre, il Tribunale di Genova ha dichiarato il fallimento del tour operator Todomondo. I creditori hanno tempo fino al 1° gennaio 2010 per presentare o inviare tramite raccomandata a.r., al Tribunale di Genova (Palazzo di Giustizia di Genova -Tribunale – Piano 10° – stanza 36 Cancelleria fallimentare – P.za Portoria 1 -16121 Genova), le proprie istanze di ammissione al fallimento. L’udienza per la verifica delle domande è già stata fissata per il 1° febbraio 2010.

Era il 24 luglio quando Todomondo, il tour operator on-line, annunciava la sospensione di tutte le partenze lasciando a terra oltre 5mila viaggiatori. Ma quello era solo l’apice di una storia che già da tempo circolava on line. Da mesi i passeggeri segnalavano attraverso blog e siti internet diversi problemi con i viaggi del tour operator: alcuni erano stati lasciati a terra nei luoghi di destinazione turistica, altri erano stati rispediti indietro dagli alberghi che pensavano di aver prenotato e pagato.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)