"Prendere contatto direttamente con l’imprenditore agricolo per avere informazioni dettagliate su cosa offre l’azienda e sui prezzi, verificare quali prodotti sono coltivati ed accertare che nel menu’ siano indicati alimenti tipici della zona, informarsi su quali attività culturali e ricreative, ma anche servizi (ospitalità animali) sono presenti e se sono compresi nell’offerta". Sono questi alcuni suggerimenti della Coldiretti agli oltre tre milioni di turisti che prediligono le vacanze estive in agriturismo.

"Occorre peraltro – aggiunge la Coldiretti – verificare il possesso dell’autorizzazione comunale per l’esercizio dell’attività agrituristica ed è preferibile scegliere gli agriturismi in cui il lavoro agricolo è visibile. Ma poiché per la maggioranza degli ospiti l’agriturismo significa soprattutto cibi genuini e buona alimentazione è determinante – conclude la Coldiretti – controllare il legame dell’azienda con l’attività agricola, il tipo di azienda e i prodotti coltivati direttamente ed accertare che nel menu’ offerto siano indicati alimenti tipici della zona".

Per conciliare la qualità al giusto prezzo preferire le aziende che aderiscono ad un’associazione come Terranostra e che sono segnalate dalle guide, come Agriturismo 2005 che cataloga ben 1.390 aziende per prezzo, servizi e località.
Di seguito i consigli della Coldiretti per godersi la vacanza in agriturismo e non avere brutte sorprese:


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


  • Decidere la meta che si intende esplorare tenuto conto che il territorio è il vero valore aggiunto del soggiorno verde;
  • Prendere contatto con l’imprenditore agricolo per informazioni dettagliate su cosa offre l’azienda e sui prezzi, sul modo per raggiungerla e sulla distanza da altre mete interessanti;
  • Preferire le aziende che aderiscono a una associazione come Terranostra e che sono segnalate dalle guide;
  • Verificare il possesso dell’autorizzazione comunale per l’esercizio dell’attività agrituristica;
  • Scegliere gli agriturismi in cui l’attività agricola è visibile e dove l’accoglienza sia di tipo cordiale e curata direttamente dall’imprenditore agricolo o dalla sua famiglia;
  • Controllare il legame dell’azienda con l’attività agricola, il tipo di azienda e i prodotti coltivati direttamente e accertare che nel menu’ offerto siano indicati alimenti tipici della zona;
  • Verificare quali attività ricreative e culturali ma anche servizi (ospitalità animali) sono offerte e comprese nel prezzo
  • Essere comunque sempre ben consapevoli di quello che significa la vacanza in campagna.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)