Tempo di vacanze e di viaggi, e anche di burocrazia, almeno per coloro che intendono andare oltre frontiera. Dai documenti da preparare alle merci e agli animali che è possibile trasportare, l’Aduc, associazione a tutela dei consumatori, ha messo a punto qualche consiglio sempre utile per evitare spiacevoli conseguenze durante i viaggi dentro e fuori l’Europa.

  • Il passaporto per i Paesi Ue non e’ necessario perche’ sono una unica area di libero scambio per persone e merci, occorre pero’ avere un documento (es. carta di identita’) per eventuali controlli; la marca annuale va quindi pagata solo se si espatria nei Paesi extra Ue, per i quali puo’ essere necessario il visto e un periodo di validita’ del passaporto stesso di 6 mesi dalla data di ingresso.
  • Per macchine fotografiche, video e computer e’ opportuno portare il certificato di garanzia o la ricevuta di acquisto, in questo modo si puo’ dimostrare, al ritorno, di aver acquistato gli articoli in Italia. Al rientro si possono portare beni il cui valore non superi 175 euro, le eccedenze bisogna dichiararle e pagare la dogana. Alcool e tabacchi hanno alcune limitazioni, che in genere sono riportate in tabelle affisse negli aeroporti. La valuta esportabile senza dichiarazioni ammonta a 10.329,14 euro altrimenti occorre fare una dichiarazione all’Ufficio italiano cambi.
  • Per gli animali introdotti in Italia ricordiamo che, per cani e gatti, e’ necessario un certificato sanitario; per gli animali "da vacanza" (pappagalli, tartarughe, ecc,) e per avorio, corallo, conchiglie, occorre una autorizzazione all’esportazione del Paese di provenienza.

Per maggiori informazioni si può visitare consultare la Carta doganale del viaggiatore sul portale dell’associazione.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)