Il 15 marzo 2006 , la presidenza austriaca insieme al Comitato Economico e Sociale europeo (EESC) organizzerà l’ottava giornata europea del consumatore. La scelta della data coincide con la dichiarazione del presidente John F. Kennedy degli Stati Uniti, quando al congresso degli Stati Uniti, il 15 marzo 1962, parlò per la prima volta dei quattro diritti fondamentali dei consumatori: sicurezza, libertà di scelta, informazione e ascolto.

Questi diritti vennero poi ripresi e ampliati dall’ONU nel 1985 attraverso l’adozione delle cosiddette Linee guida per la protezione dei consumatori (UN Guidelines for Consumer Protection). Quali diritti fondamentali vennero altresì affermati il diritto alla soddisfazione dei bisogni primari, il diritto alla formazione consumeristica, il diritto alla conservazione dell’ambiente ed il diritto alla rappresentanza politica.

Solo nel 1999 l’Eesc lanciò l’iniziativa della giornata europea del consumatore con lo scopo di rendere l’opinione pubblica più attenta alla politica consumeristica dell’Unione europea .
Il tema affrontato in questa VIII edizione sarà l’educazione del consumatore, ossia come dare al cittadino conoscenza e capacità necessarie per tutelare i propri diritti. Il dibattito sarà incentrato su un excursus storico delle iniziative che si sono svolte in questo settore focalizzando l’attenzione sul ruolo dei network e delle organizzazioni non governative da una parte e degli adulti e dei bambini dall’altra. La discussione finale sarà volta a lanciare una sfida che includa l’educazione del consumatore all’interno di questioni come la globalizzazione, i media, il ruolo dell’Unione europea.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)