Successo ad Avellino per l’iniziativa promossa dalle associazioni dei consumatori in concerto con le associazioni di categoria della piccola, media e grande impresa volta a rilevare il grado di pubblicità delle iniziative a sostegno dei consumatori. Deludenti, in alcuni aspetti, i risultati: infatti solo il 31,25% degli intervistati è a conoscenza dell’iniziativa "Salva spesa" che prevede, negli esercizi alimentari di vicinato, uno sconto del 5% sul prezzo di vendita per gli acquisti superiori a 25 euro e il congelamento dei prezzi praticati fino al 6 gennaio 2006.

La percentuale, invece, sale di un buon 10% quando parliamo di "paniere di prodotti", cioè quel pacchetto di prodotti individuati – in tutto 18 – che ha un prezzo massimo di 19 euro e 50 centesimi: la differenza è data dal fatto che, mentre nel primo caso si è avuta poca informazione sull’iniziativa, nel secondo caso già da tempo le istituzioni locali (Comuni e Provincia), le Associazioni di categoria e le Associazioni dei consumatori stanno svolgendo un’azione di verifica rivolta all’individuazione di azioni utili a soddisfare le esigenze dei consumatori.

Per quanto riguarda i prodotti inseriti nel paniere i consumatori hanno lamentato la presenza nel paniere di prodotti esclusivamente a marchio della catena di distribuzione. Questo ha giocato un ruolo, più o meno incisivo, nell’invogliare i cittadini all’acquisto dei prodotti "Salva spesa".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)