Il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Uniocamere, nell’ambito dei progetti a favore dei consumatori, finanziati con i fondi delle multe Antitrust, promuovono iniziative di formazione dei giovani consumatori sui temi del web per favorire un approccio informato e consapevole agli acquisti sicuri on-line e allo scambio di informazioni e fornire, con il coinvolgimento degli insegnanti, gli strumenti conoscitivi necessari per un adeguato utilizzo della rete Internet. Il programma, che durerà per l’intero anno scolastico, prevede, tra l’altro,:

  • un corso di formazione cui potranno partecipare fino a cinque insegnanti per istituto secondario superiore selezionato;
  • un’iniziativa dedicata agli studenti con il contributo di un esperto di diritto dei consumatori;
  • una Guida per la tutela dei giovani consumatori nel Web;
  • GioCoWeb – Giovani Consumatori con il Web, un business game on line che coinvolgerà gli allievi in un campionato a squadre.

Le scuole interessate a partecipare avranno tempo fino al 25 novembre per presentare le domande di partecipazione: saranno scelte a tale scopo 50 scuole tra quelle che risponderanno al "Bando".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)