Sembrano semplici pali, in realtà sono i nuovi autovelox, fissati lungo la Cristoforo Colombo, a Roma. A scovarne uno è stato un operatore del CODICI. Il cittadino, non avendo riconosciuto il nuovo strumento, è stato multato. L’accaduto ha suscitato le proteste dell’associazione che in una nota stampa lamenta la mancata trasparenza che dovrebbe ispirare le azioni delle pubbliche amministrazioni. "Sebbene sulla Colombo ci siano dei cartelli che segnalino la presenza degli autovelox -si legge nel comunicato – le nuove sembianze dei dispositivi non sono affatto note alla gran parte degli automobilisti. Il cambiamento della fisionomia dell’autovelox, quindi, può quasi configurarsi come un’azione di mascheramento di uno strumento che invece dovrebbe essere ben visibile". Codici chiede quindi che le autorità predispongano un’adeguata informazione agli automobilisti in merito ai cambiamenti dei nuovi strumenti, "così da ottemper are ai principi educativi, ai quali la sanzione amministrativa è ispirata".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)