Un decreto del Ministro delle Comunicazioni stabilisce nuove norme per la realizzazione di antenne condominiali centralizzate, sia per la tv terrestre che per quella satellitare. Obiettivo: liberare i paesaggi italiani dal proliferare delle antenne. Il decreto non stabilisce però alcun obbligo."Non possiamo chiedere di smantellare le antenne per decreto ministeriale. Non è obbligatorio – ha spiegato il Ministro delle Comunicazioni, Mario Landolfi – perché al principio della libertà di antenna non si può derogare. Ma questo decreto è il primo che fissa norme tecniche e riguarda i nuovi condomini e i vecchi da ristrutturare. Noi diamo la possibilità di migliorare la situazione facendo anche un appello alla sensibilità".

Il ministro aveva pensato anche ad un incentivo, che però finora non ha trovato spazio nella Finanziaria, ma che verrà riproposto alla Camera. Per il 2006 il Ministro voleva che fosse stanziato "un fondo di 100 milioni di euro per agevolazioni fiscali quando si realizzano, nella ristrutturazione di abitazioni private, canali per il passaggio dei cavi del segnale radio televisivo". I principi a cui si appella il Decreto sono "la libertà di antenna, il principio di non discriminazione dei condomini e quello della non discriminazione tra le emittenti – ha spiegato ancora Landolfi – . Lo scopo è quello di liberare i paesaggi dalla selva di antenne, soprattutto i centri storici, che non è un bel vedere, ma garantire insieme la ricettività del segnale migliore". Attualmente ha aggiunto – "nessuno toglie l’antenna se non è sicuro di vedere le stesse cose e nello stesso modo rispetto alla sua antenna. Ma con questo decreto ora ci sono le condizioni tecniche". Il testo è il frutto di una consultazione con le grande associazioni edilizie, l’Ance e la Confedilizia, e dopo una consultazione pubblica, ha avuto anche un passaggio in sede europea. Il decreto detta quindi "le regole tecniche relative agli impianti condominali centralizzati d’antenna riceventi del servizio di radiodiffusione".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)