"Qualità, trasparenza e rispetto del merito scientifico mentre la maggioranza insiste sulle promozioni senza concorso". Questa la posizione dell’ esponente dei Democratici di Sinistra, Walter Tocci, membro della commissione Cultura, scienza e istruzione Camera dei deputati che commenta così l’assenza di oggi di circa 150 deputati della Cdl.
"Per la seconda volta la maggioranza è stata battuta sul disegno di legge sullo stato giuridico dei docenti universitari. Questo dimostra – continua Tocci – il malessere profondo della stessa maggioranza che non condivide la piega corporativa e conservatrice del ddl Moratti. Tuttavia la differenza tra maggioranza e opposizione è resa ancor più visibile dal risultato con cui abbiamo impedito accordi trasversali che fin qui hanno permesso la nomina dei candidati locali nei concorsi universitari. La commissione, ora, sarà composta, a sorteggio, da un elenco nazionale dal quale sono esclusi i rappresentanti dell’ateneo interessato".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)