Estorsione ed usura continuano ad affliggere vaste zone dell’Italia, ma si fanno sempre più rare le denunce. Il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, ha così promosso per tre giorni a Roma gli ‘Stati Generali’ delle organizzazioni antiracket ed antiusura, per rilanciare l’azione dello Stato e rafforzare la fiducia delle vittime. "Il calo delle denunce – ha riferito il prefetto Raffaele Lauro, commissario straordinario per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura – è nell’ ordine del 10-20% ed è preoccupante alla luce di fenomeni criminali che invece non conoscono rallentamenti. Ciò significa che le vittime non hanno fiducia. Occorre quindi rilanciare l’attività dello Stato e delle associazioni a sostegno di chi finisce sotto il giogo degli usurai". Intanto, nei primi sei mesi del 2006, il Comitato di solidarietà per le vittime dell’ estorsione e dell’ usura ha analizzato 146 domande (66 relative all’ estorsione e 80 all’ usura). Numeri in calo rispetto alle 420 del 2005.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)