L’ 8 novembre scorso il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha firmato un accordo di collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare e le maggiori catene della grande distribuzione, al fine di sostenere lo sviluppo del progetto "Pronto fresco" . L’iniziativa, realizzata anche grazie alla collaborazione con la Borsa Progetti Sociali, amplia la gamma dei prodotti che il Banco Alimentare già da tempo raccoglie fra le eccedenze di supermercati ed ipermercati e ridistribuisce a migliaia di enti che assistono le persone in stato di indigenza. Ai prodotti secchi si affiancano anche quelli freschi (latticini, ortaggi, carne e salumi, ecc) e da forno (pane, dolciumi, ecc.) .

Il progetto, sotto il profilo sociale, conferisce valore e utilità a prodotti che, altrimenti, andrebbero distrutti, mentre, da un punto di vista puramente ecologico, riduce l’impatto ambientale, diminuendo la produzione dei rifiuti, grazie al recupero e riutilizzo del prodotto integro prima che venga buttato via. Beni che richiederebbero alti costi di smaltimento diventano, così, preziose risorse per la società. Dopo la sperimentazione avviata in Lombardia, il progetto sarà esteso a tutto il territorio nazionale.

"La Regione – ha ricordato Formigoni – ha voluto sostenere questa azione in uno spirito di sussidiarietà, in coerenza con le proprie politiche di crescita e sviluppo di tutte quelle iniziative che autonomamente, con creatività e impegno,
organizzano delle risposte efficaci a bisogni reali e che costruiscono opere per rispondere alle esigenze di tutti".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)