Lunedì prossimo, 10 ottobre a Roma, alle ore 12, i segretari generali dei sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil (Betty Leone, Antonio Uda e Silvano Miniati) depositeranno presso la Corte di Cassazione il testo della proposta di legge di iniziativa popolare a tutela delle persone non autosufficienti promossa dagli stessi sindacati dei pensionati.

In occasione della presentazione della legge, a partire dalle ore 11 circa, sarà organizzato di fronte alla sede della Cassazione (in Piazza Cavour) un presidio di circa 500 pensionati.
Nei giorni seguenti partirà in tutta Italia la raccolta delle firme a sostegno della legge. L’obiettivo dei sindacati dei pensionati è di superare di gran lunga le 50mila firme necessarie per la presentazione di una proposta di legge di iniziativa popolare, realizzando una vasta campagna di sensibilizzazione nell’opinione pubblica e in tutto il Paese.

I sindacati dei pensionati di Cgil, Csil e Uil chiedono da anni l’approvazione di una legge che tuteli le persone non autosufficienti (cioè tutte quelle persone, giovani e anziane, che non sono in grado, o per una malattia o per l’età, di svolgere in modo autonomo le principali attività quotidiane) e le loro famiglie, con l’istituzione di un Fondo nazionale ad hoc, una rete di servizi sociali e di sostegni economici adeguati. Con questa proposta di legge di iniziativa popolare – si legge nella nota – si vuole riportare l’attenzione del Parlamento e del Governo su questo dramma, che coinvolge oltre 2 milioni 800mila persone, di cui circa 2 milioni hanno più di 65 anni.

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)