"Le opinioni di Richard Lindzen, l’unica figura con una sua autorevolezza scientifica nel campo dei cosiddetti negazionisti, sono ben note": questa l’opinione del direttore scientifico del WWF, Gianfanco Bologna, che commenta così l’intervento del prof. Lindzen nel corso di un convegno che si è svolto oggi a Roma, in cui il climatologo statunitense ha affermato che l’uomo ha una responsabilità marginale nei cambiamenti climatici.

Bologna sostiene che "è molto singolare che il Ministero dell’Ambiente inviti lui e non uno delle migliaia di autorevoli scienziati che invece affermano che le prove per un incremento dell’effetto serra naturale dovuto all’intervento umano sono ormai evidenti ed accettate dalla comunità scientifica internazionali". Secondo il direttore scientifico del WWF si tratta di "responsabilità ricordate anche nel recentissimo documento firmato da 10 delle più prestigiose accademie scientifiche del mondo che rappresentano la comunità scientifica delle rispettive nazioni: dagli USA alla Gran Bretagna, dalla Cina all’India, dalla Germania all’Italia stessa con l’Accademia dei Lincei".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)