ristrutturare

Ristrutturazione dei locali commerciali, le agevolazioni

Spesso si dice che la casa sia il luogo in cui trascorriamo il nostro tempo, dove viviamo i momenti piacevoli della nostra vita con la famiglia, gli amici o anche in solitudine e, di conseguenza, che si tratti del posto che dobbiamo curare a fondo e che più deve rispecchiarci e farci sentire bene. Ovviamente non si tratta di una affermazione falsa, ma è anche vero che abitualmente gran parte della nostra giornata la passiamo in ufficio, nel negozio che gestiamo o comunque sul luogo di lavoro. Proprio in base a questa considerazione, oltre a prenderci cura della nostra casa, è altrettanto importante che anche questi luoghi siano realizzati e gestiti al meglio.

Agevolazioni fiscali per la ristrutturazione dei locali commerciali

Come per le nostre abitazioni private, sono previste diverse tipologie di agevolazioni fiscali anche per la ristrutturazione locale commerciale. Per i lavori di ristrutturazione edilizia è prevista una detrazione che ci consente di beneficiare di un rimborso IRPEF per il 50% della spesa che abbiamo sostenuto, con un tetto di 96.000 euro di spesa.

Anche per i negozi e per le attività commerciali è previsto il bonus mobili, con la medesima percentuale di detrazione del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili oppure di elettrodomestici, purché siano di classe A+ o superiore, con un tetto che in questo caso è di 10.000 euro.

La stessa detrazione è prevista per i lavori riguardanti l’efficienza antisismica nelle zone ad elevato rischio, mentre per i lavori di ristrutturazione dei locali commerciali che apportino migliorie all’efficienza energetica delle strutture (come ad esempio la realizzazione di un cappotto termico, la sostituzione dell’impianto di riscaldamento ecc.) si può richiedere l’ecobonus, il quale prevede una detrazione del 65% sulle spese sostenute.

Ristrutturare sì, ma a chi rivolgersi

Per qualsiasi intervento di ristrutturazione ci si trovi a dover realizzare per il proprio locale commerciale, il primo passo che va preso in considerazione è ovviamente quello di rivolgersi a dei professionisti in grado non solo di realizzare fisicamente i lavori di cui necessitiamo, ma soprattutto di affiancarci con una attività di consulenza che ci permetta di valutare con giudizio quali siano i lavori da svolgere e gli obiettivi da raggiungere che rispecchino con precisione le nostre richieste e le nostre necessità, suggerendoci quali siano le migliorie da apportare, le soluzioni più indicate e anche i modi per poter sfruttare al meglio le agevolazioni previste dalla nostra legislazione che ci permettano di ottimizzare i costi della ristrutturazione.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)