Il trattato di liberalizzazione commerciale fra Ue e Canada slitta al Senato. E nel frattempo si è costituito l’intergruppo parlamentare NoCeta che riunisce parlamentari, deputati e senatori, di diverse sigle politiche. È quanto ha reso noto la campagna Stop-TTIP, mobilitata contro l’accordo economico e commerciale fra Ue e Canada (e l’omologo TTIP Ue-Usa) che nei giorni scorsi è entrato in vigore in Europa in via provvisoria. La ratifica del Ceta in Senato, prevista in questi giorni, è dunque slittata. Dicono da Stop-TTIP: “Il trattato Eu-Canada rimane, tuttavia, nell’agenda del Senato e dobbiamo continuare a premere sui senatori, come fatto in questi giorni, per fermarlo definitivamente”.

Nel frattempo è stato lanciato l’intergruppo parlamentare NoCeta. “Alcuni parlamentari – spiegano dalla sigla – hanno già ascoltato le nostre ragioni e, per promuovere una più ampia discussione nel Paese sul tema e ragionare sull’opportunità di strumenti commerciali come il Ceta per il bene del Paese, hanno costruito un intergruppo parlamentare #NoCeta, che supera già i 50 rappresentanti di tutti gli schieramenti. Chiediamo, con le nostre lettere, a chi ancora non ne fa parte di aderire al più presto all’intergruppo. Fermare la ratifica del Ceta deve essere una priorità di tutti i deputati e senatori che hanno a cuore l’interesse pubblico, oltre che il proprio elettorato”.

L’accordo, firmato fra Ue e Canada il 30 ottobre 2016, è entrato in vigore in via provvisoria il 21 settembre di quest’anno e sarà pienamente operativo quando l’avranno ratificato tutti gli Stati. Se da Bruxelles rivendicano gli aspetti positivi del trattato di liberalizzazione, non è affatto questo il parere della società civile e di tante organizzazioni, per le quali col Ceta si cercherà di mettere mano agli standard europei sulla sicurezza alimentare, sull’ambiente e sulla sicurezza dei prodotti.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)