Claudio Gnesutta Insegna Economia Politica e Politiche economiche e scenari macroeconomici presso la Facoltà di Economia dell’Università di Roma “La Sapienza”. Ha pubblicato saggi di economia monetaria, macroeconomia e politica economica.


“Bisogna mettere al centro dell’iniziativa politica europea il lavoro e il reddito per tutelare il modello sociale europeo”. “Un’alternativa rispetto al neoliberismo. Quella tedesca è una politica nord liberista con uno Stato molto forte”. “I Paesi sono costretti ad accettare questo come unico modello possibile”. “La soluzione non è l’uscita dall’euro ma il cambiamento di politiche economiche che modifichino le attuali condizioni sociali”.
“Questa egemonia culturale raggruppa la maggior parte delle forze politiche oggi al comando in Europa”. “La finanza sta mangiando la democrazia perché è un centro di potere contrario alla democrazia”.
La rete Sbilanciamoci. Dal 1999, oltre 48 organizzazioni della società civile si sono unite nella campagna Sbilanciamoci! per impegnarsi a favore di un’economia di giustizia e di un nuovo modello di sviluppo fondato sui diritti, l’ambiente, la pace. La campagna Sbilanciamoci! propone ed organizza ogni anno attività di denuncia, di sensibilizzazione, di pressione, di animazione politica e culturale affinché la politica, l’economia e la società si indirizzino verso la realizzazione dei principi della solidarietà, dell’uguaglianza, della sostenibilità, della pace.
Ogni anno la Campagna pubblica il Rapporto Sbilanciamoci! come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente. “L’Europa oltre l’Europa, per un patto costituente tra i cittadine e cittadini: finanza e democrazia”. E’ il titolo della conferenza organizzata dall’associazione European Alternatives a Venezia. Tre le parti della conferenza: “Crisi economico-finanziaria, politiche di austerity e governance della Troika”, “Crisi delle istituzioni comunitarie, integrazione economica e politica dall’alto: il futuro della democrazia in Europa”; “Conflitti sociali e movimenti per un’altra Europa possibile”.
@AlessioPisano

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)