San Valentino

Si avvicina la ricorrenza di San Valentino e, secondo Federprivacy, cresce, in questo periodo, il livello di allerta per i rischi derivanti dagli incontri online, specialmente quando si usano app o siti web specializzati nel dating online.

Come spiega Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy, tra le preoccupazioni maggiori vi sono gogna online, ‘sextorsion’ e trattamenti illeciti di dati sensibili.

Dating online, le raccomandazioni di Federprivacy

Bernardi richiama l’attenzione sul rischio che le proprie immagini e chat confidenziali possano essere pubblicate su internet, come è accaduto nei giorni scorsi agli oltre 470mila sventurati utenti della community online di Escort Reviews, traditi dalla sicurezza di potersi celare dietro nomi di fantasia o soprannomi.

 

Dating online, Federprivacy

 

Un altro rischio è quello di essere sottoposti senza alcuna consapevolezza a profilazione online, finalizzata agli annunci pubblicitari. Federprivacy riporta il caso del’app Grindr, di cui si sta attualmente occupando l’autorità per la protezione dei dati personali della Norvegia. L’autorità ha aperto una procedura di infrazione con la proposta di una sanzione da 10 milioni di euro per trattamento illecito tramite pubblicità comportamentale senza un valido consenso, per finalità di marketing.

Federprivacy raccomanda, dunque, di prestare massima attenzione quando si scambiano immagini e informazioni intime tramite app e siti web di incontri online, leggendo attentamente le informative sulla privacy e i termini di servizio.

Tali siti potrebbero celare, infatti, stratagemmi al limite della legalità, appositamente architettati per usare impropriamente le informazioni sensibili degli utenti.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)