Dazn, la Camera approva una risoluzione e chiede maggiori tutele per gli utenti

Dazn, la Camera approva una risoluzione e chiede maggiori tutele per gli utenti

Sono partite in Toscana le prime lettere a Dazn, per chiedere i rimborsi per gli abbonati che hanno vissuto le prime giornate di campionato di Serie A con interruzioni e ritardi. È quanto comunicato da Confconsumatori, che era intervenuta per richiedere un deciso intervento risolutivo, anche da parte delle Autorità.

Confconsumatori aveva già segnalato in aprile il rischio di disservizi sulla piattaforma, a seguito dei problemi tecnici emersi durante la visione della partita Inter-Cagliari, nella giornata di domenica 11 aprile.

Ed ora, in attesa degli interventi delle Autorità di controllo, Confconsumatori si è messa a disposizione degli utenti, titolari di abbonamento Dazn, che non hanno potuto seguire le partite della squadra del cuore o hanno subito disservizi nei primi due turni di campionato, inviando i primi reclami con richieste di rimborso.

 

Disservizi DAZN

 

Confconsumatori: Dazn concordi strumenti conciliativi con le associazioni

Inoltre, Confconsumatori ritiene “intollerabile che una grande Azienda delle TLC come DAZN non abbia ancora concordato con le associazioni di consumatori degli strumenti conciliativi idonei per evitare il contenzioso con i singoli clienti (ormai milioni in Italia)”.

Il rischio – secondo il parere dell’associazione – è che “la piattaforma Conciliaweb di Agcom venga presto subissata da centinaia di migliaia di richieste da consumatori che intendono ottenere il giusto indennizzo”.

Parliamone ;-)