48 esperti di Altroconsumo pronti a rispondere a dubbi, richieste d’aiuto, consigli; 4 centri principali d’attività – workshop, incontri, eventi: Chiostro S. Paolo, Piazza del Municipio, Mercato coperto, Castello Estense; 16 incontri, dallo spreco alimentare alle class action, dalla gestione dei rifiuti domestici ai prezzi dei supermercati; 12 ore di accesso libero e gratuito ai servizi online (di solito riservati ai soci) e consulenti a disposizione; 2 esperti giuristi per consulenza personalizzata individuale su prenotazione; 3 diversi momenti di degustazione e assaggio di vino, caffè, biscotti e diventare giudici nei test alimentari del festival; 14 appuntamenti per test da realizzare insieme, dalle bici elettriche agli ebook, allo smartphone. Sono questi i numeri della prima edizione del Festival di Altroconsumo che si terrà a Ferrara il prossimo fine settimana, dal 7 al 9 giugno. La scelta della Regione osptitante, l’Emilia Romagna, non è stata fatta a caso: è la regione che ospita 33mila soci di Altroconsumo, un decimo di tutti gli associati che aderiscono all’Associazione e ne sostengono l’attività indipendente
Nel primo quadrimestre 2013 sono state 562 le segnalazioni dei cittadini giunte proprio da Ferrara e provincia agli esperti dell’associazione: nella hit-parade dei temi, in cima beni e servizi – tlc, servizi postali e finanziari, acqua e energia; segue il tema delle imposte; terzo settore più gettonata: proprietà e locazione. Un mosaico di richieste di assistenza che riproduce in scala il quadro che emerge a livello nazionale, seppure molto più conflittuale e consistente: 92.320 richieste di consulenza nel primo quadrimestre 2013.
Tra dibattiti e incontri copertura di tutto lo scibile consumerista: si apre venerdì 7 con il gruppo d’acquisto energia www.abbassalabolletta.it – tutti sono chiamati ad aderire, per arrivare più forti insieme all’asta che si terrà il 19 settembre – e si chiude domenica 9 con sovraimballaggi e cicli di vita dei prodotti.
Su www.altroconsumo.it/ferrara il programma del festival patrocinato dal Comune di Ferrara, dalla Provincia, dal Consorzio Ferrara terra e acqua, con il supporto organizzativo di Ferrara Fiere Congressi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)